Weekend in famiglia: 3 cose fondamentali per essere pronti a tutto

Weekend in famiglia? 3 punti fondamentali

Una guida rapida da consultare per organizzare l’uscita perfetta

Una gita fuori porta o un weekend in famiglia alla scoperta di qualche località turistica, vicina o lontana che sia, è l’occasione giusta per trascorrere del tempo con i bambini.

Quali aspetti non dobbiamo dimenticare anche se si tratta di un breve viaggio?

  • Pianificazione
  • Intrattenimento
  • Attrezzatura

Pianificare è sempre la scelta giusta

E’ la chiave del successo di ogni viaggio. Organizzare l’itinerario, pianificare gli spostamenti, prenotare i biglietti di musei e parchi, può rivelarsi davvero utile soprattutto quando si viaggia con i bambini.

Non occorre redigere un programma dettagliato minuto per minuto ma predisporre delle linee guida per non perdere tempo ed affrontare al meglio i piccoli imprevisti.

Pianificare un weekend in famiglia

Weekend in famiglia: cercare una o più alternative

Prima di partire pensa sempre ad un Piano B. Hai pianificato una visita guidata all’aperto ma il tempo è avverso? Avere un’alternativa può letteralmente salvare il tuo viaggio.

Essere realisti e rispettare i tempi del bambino

Un bambino di 4 anni difficilmente apprezzerà una visita di tre ore all’interno di un museo (a meno che non sia previsto un percorso dedicato ai più piccoli). Cerca attrazioni e attività coerenti con la sua età e i suoi interessi.

E non dimenticare di coinvolgere i bambini nella pianificazione, li aiuterà a partecipare attivamente ed attendere con entusiasmo la partenza.

Intrattenere i bambini durante il viaggio

Alzi la mano chi non si è preoccupato, almeno una volta, alla vigilia di un lungo viaggio con i bambini. Intrattenerli fino a destinazione può rivelarsi sfiancante e anche se la pazienza di ogni bimbo è soggettiva, alcuni trucchetti possono essere adottati nella maggior parte dei casi.

In base al mezzo di trasporto utilizzato, ad esempio, puoi portare i giocattoli preferiti, dei libri o tanti album da colorare. In alternativa, se vuoi viaggiare leggero puoi affidarti (almeno in questo caso) alla tecnologia. Un tablet o uno smartphone con le canzoni e i cartoni animati più amati, è davvero una grande risorsa.

Intrattenere i bambini durante un viaggio

L’attrezzatura e le cose da non dimenticare

Passeggino & Co.

Valuta attentamente se portarlo o meno. Anche se il tuo bimbo cammina da tempo, il passeggino seppur ingombrante può essere fondamentale durante un’uscita.

Il rischio è quello di ritrovarsi un bambino stanco che si lamenta e non vuole camminare!

Per i più piccoli invece puoi scegliere tra fasce, marsupi e zaini porta-bimbo. Tante alternative differenti in base ad età e peso del bambino.

Infine le pedane per fratelli e sorelle maggiori. Si agganciano al passeggino, in questo modo anche i più grandi possono trovare sollievo e riposarsi un po’.

Uno zaino per mamma e papà

Quando si viaggia con i bambini la quantità di cose da portare è davvero impressionante, poco cambia che si tratti di uno o quindici giorni. Oltre ad un numero variabile di valigie è importante dotarsi di uno zaino per stipare snacks, bottiglie d’acqua, pannolini, e tutto l’occorrente da tenere sempre a portata di mano.

Pratico e capiente, lo zaino da viaggio è disponibile in tantissimi formati e può adattarsi facilmente al tuo stile. Minimale, colorato, ultra-leggero, idrorepellente o all’ultima moda per veri fashion addicted.

Uno zaino per contenere le cose dei bambini

Insomma basta davvero poco per partire sereni e godersi un weekend in famiglia. Forse non sarà molto rilassante ma di sicuro ti aiuterà a staccare la spina.


Ti è piaciuto il post?

Iscriviti e ricevi i nuovi articoli direttamente via e-mail

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.