Scopriamo i 5 musei in Umbria da visitare con i bambini

Musei in Umbria: preistoria, geologia e molto altro.

L’Umbria è conosciuta per il verde lussureggiante dei suoi paesaggi, la qualità della cucina e dei prodotti tipici, la bellezza delle città e dei borghi caratteristici. Questa regione centrale è anche ricca di storia e se state programmando un viaggio nel cuore verde d’Italia vi segnaliamo alcuni musei in Umbria particolarmente adatti ai bambini.

Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria – Perugia

Il capoluogo umbro ospita il più grande museo archeologico del Centro Italia. La location è molto suggestiva, si tratta infatti di un ex convento con un ampio chiostro intorno al quale si sviluppa l’area espositiva. Qui sono raccolti e conservati tantissimi cimeli. Dalla preistoria e i diversi periodi evolutivi dell’uomo alle numerose collezioni etrusche e romane con le urne, i bronzi e le tombe provenienti dagli scavi effettuati nel territorio perugino.

Cura e organizzazione sono senza dubbio i punti di forza del museo. Le tariffe d’ingresso sono decisamente oneste, il biglietto infatti è gratuito fino a 18 anni e ridotto (2,50€) fino a 26, quello intero invece costa 5,00€. Il M.A.N.U. inoltre aderisce all’iniziativa “Domenica al Museo” che prevede l’ingresso gratuito per tutti, la prima domenica di ogni mese.

Il Museo infine dispone di un sito molto interessante che oltre ad illustrare le aree tematiche, offre una descrizione dettagliata delle opere e consente la visita virtuale di alcune zone della struttura.

Nelle vicinanze

Perugia è una città davvero ricca storia, una passeggiata per i vicoli del centro storico è d’obbligo. Un’altra meta di grande interesse per i bimbi è sicuramente la Città della Domenica, un parco che dagli anni ’50 intrattiene i perugini , e non solo.

Museo del giocattolo – Perugia

Il Museo del giocattolo è un posto magico che permette a grandi e piccini di conoscere ed apprezzare i giochi che hanno accompagnato le vecchie generazioni. Un’area di 300 mq infatti ospita più di 2000 giocattoli d’epoca come macchinine da corsa, bambole di porcellana, antiche trottole, burattini, marionette e infine Barbie e giocattoli dei nostri giorni.

Una grande occasione nell’epoca degli smartphone e  dei videogame, per ricordare che ci si può divertire anche con giochi semplici. Un percorso insolito ma decisamente interessante dal 1700 a oggi.

L’organizzazione inoltre propone molti eventi e laboratori periodici per i più piccini, tutte le informazioni sono consultabili sul sito o sulla pagina fb  che è sempre molto aggiornata.

Nelle vicinanze

Situato in zona San Marco a Perugia, il museo dispone di ampio parcheggio. Da qui è facilmente raggiungibile sia il centro della città che la zona periferica, il Lago Trasimeno dista circa 20 minuti.

Centro della scienza POST  – Perugia

Perugia ospita anche un altro museo dedicato ai bambini, si tratta del POST (Perugia Officina Scienza Tecnologia). Al centro della scienza si può arrivare con una breve passeggiata dal centro della città o con mezzi pubblici e privati.

 Si tratta di un’area non molto grande ma estremamente curata dove è possibile trascorrere un pomeriggio con i bimbi all’insegna di giochi interattivi ed esperimenti scientifici. Tante le attrazioni divertenti come gli specchi deformanti, le bolle di sapone giganti, le biciclette-dinamo e le illusioni ottiche che affascineranno i più piccoli e permetteranno a mamma e papà di tornare un po’ bambini.

Il museo è aperto dal martedì alla domenica dalle 15,30 alle 19,30 ma nel fine settimana vengono organizzati tanti eventi. Il ricco calendario di laboratori domenicali per bambini dai 3 agli 11 anni è consultabile sul sito .

Nelle vicinanze

In 10 minuti a piedi si arriva a Corso Vannucci e nelle vicinanze è possibile ammirare il Palazzo dei Priori, la Rocca Paolina e la Fontana Maggiore. I bimbi saranno contenti da fare una sosta al Parco Cuparella, un’area verde attrezzata a ridosso del centro storico con scivoli, altalene e dondoli.

Dove mangiare a Perugia

Il centro è ricco di ristoranti, osterie e piccoli locali dove mangiare. Vi segnaliamo l’Osteria dei Priori, Al mangiar Bene e Il Cantinone per le numerose recensioni positive ottenute su TripAdvisor.  Sulla strada che conduce al Lago Trasimeno c’è il Bosco degli Elfi, una pizzeria molto suggestiva con arredi fiabeschi. Infine a qualche km dalla città c’è Il cucuzzaro, un locale rustico dove si mangia un’ottima pizza e dispone anche di un’area dedicata ai bambini.

L’Umbria con i bambini: 5 parchi tematici a contatto con la natura

Carsulae – Terni

Carsulae – Terni

Uno dei più importanti musei a cielo aperto umbri si trova tra Terni e Sangemini. Le vecchie rovine della città di Carsulae che sorgeva lungo la via Flaminia, rappresentano una meta di grande interesse per gli appassionati. I bambini si divertiranno a scorrazzare nel sito archeologico, attraversare i resti dei monumenti romani e conoscere questa antica cultura.

Il biglietto di ingresso è ridotto fino a 25 anni mentre la tariffa intera è di 5,00€. Da segnalare che la prima domenica di ogni mese l’ingresso è gratuito per tutti. Gli orari sono soggetti a variazioni stagionali e consultabili sul sito.

Nelle vicinanze

A pochi km di distanza si trovano il borgo medioevale di Sangemini e la cittadina arroccata di Narni da visitare assolutamente. Nell’itinerario includere anche un’escursione alla Cascata delle Marmore e al Lago di Piediluco.

Museo GeoLab – Sangemini (TR)

Nell’elenco dei musei umbri segnaliamo anche il Geolab , un museo/laboratorio che si trova nel meraviglioso borgo di Sangemini. La struttura ospita uno spazio espositivo permanente sulla Scienza della Terra. Qui vengono affrontati i vari aspetti della formazione terrestre in modo semplice ed affascinante attraverso l’utilizzo di materiale audiovisivo ed il supporto di plastici interattivi. Un’ottima occasione per avvicinarsi con entusiasmo al mondo della geologia.

Il centro è meta di gite scolastiche ed organizza periodicamente dei laboratori tematici. L’ingresso è gratuito da 0-5 anni, tuttavia visti i temi trattati i bambini molto piccoli potrebbero non apprezzare fino in fondo la visita. Le tariffe inoltre prevedono il biglietto ridotto fino a 25 anni e prezzi speciali per famiglie.

Dove mangiare a Terni con i bambini

Nei pressi di Narni vi segnaliamo Grano e Sale, un locale simpatico che serve pizze dall’impasto leggero e digeribile ed offre agli ospiti più piccini una vasta area giochi attrezzata. Sempre a portata di bimbo anche la Pizzeria Il Portale, vicino a Stroncone (TR) che dispone al piano superiore di un’area giochi con gonfiabili. Nel ternano, infine, ampia scelta di osterie, agriturismi, ristoranti e pizzerie dove trascorrere una piacevole serata ed assaporare ottimi piatti.

Le fattorie didattiche in Umbria: animali, tradizione e buon cibo

Ti è piaciuto il post?

Iscriviti e ricevi i nuovi articoli direttamente via e-mail

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.