Cosa vedere in Friuli: 10 luoghi per scoprire le bellezze di questa terra

Cosa vedere in Friuli

Stai cercando informazioni su cosa vedere in Friuli? Vuoi studiare l’itinerario per il tuo prossimo viaggio nel nord-est della Penisola? Bene. Abbiamo chiesto a Elena e Christian di Insolitotramtravel, che in questa regione ci vivono, di stilare una lista con 10 luoghi imperdibili tra città, castelli e panorami mozzafiato.


Il Friuli è una terra che pochi considerano quando pianificano un viaggio nelle belle terre italiche. Eppure anche Lei, come ogni altra regione, ha un sacco di cose da dire, luoghi da mostrare ed esperienze da proporre. E’ per questo che noi, autoctoni abitanti della provincia di Pordenone (anche se le verità è che in Friuli non ci sono più le province), siamo qui: per parlarvi delle 10 cose da fare e vedere in Friuli Venezia Giulia.

Trieste e la piazza affacciata sul mare più grande d’Europa

Sembra scontato, ma anche nel caso del Friuli Venezia Giulia, il capoluogo di regione, Trieste, è la città da cui partire.
Costruita su un territorio stretto, difficile da popolare e da abitare, Trieste è incastrata tra il mare da una parte e le montagne dall’altra, e si trova a pochi passi dalla Slovenia.

Non può certamente mancare una visita a una delle piazze più belle d’Italia, nonché una delle poche affacciate sul mare: Piazza Unità d’Italia. E certamente non può mancare una passeggiata nel centro della città, tra i caffè che l’hanno resa celebre sorseggiando un caffè che non si chiama caffè.

Una città ricca di storia (pensate che fu proprio la paura di perdere Trieste che portò gli Austriaci a contrattaccare ferocemente durante la prima guerra mondiale arrivando ad infliggerci la celebre disfatta di Caporetto), fascino e vento soprattutto se andate nel periodo in cui la Bora decide di far sentire la propria presenza.

A Trieste la piazza affacciata sul mare più grande d'Europa

La Grotta Gigante

A pochi passi da Trieste si trova la Grotta Gigante è una delle perle della Venezia Giulia nonché una delle formazioni carsiche più conosciute d’Italia, insieme alle Grotte di Frasassi nelle Marche.

Detiene tra l’altro un record incredibile: è la grotta con la sala più grande al mondo! Una meraviglia della natura che merita certamente una visita.

Il Castello di Miramare

Un altro luogo da inserire nell’itinerario friulano è il bianco Castello di Miramare. Si trova a Trieste e, come indica il nome, si affaccia sul mare Adriatico offrendo una delle vedute più belle dell’intera regione.

Cosa vedere in Friuli: Castello Miramare a Trieste

Le montagne friulane

Parlando di viste da urlo non possiamo esimerci dal sottolineare la bellezza delle Dolomiti che, se non lo sapeste, si estendono fino in Friuli Venezia Giulia e offrono panorami all’altezza delle più note regioni come Veneto e Trentino Alto Adige.
Fra le tantissime escursioni vi consigliamo di certo di salire sul Montasio, dove avrete la possibilità di passeggiare tra stambecchi e marmotte ammirando un panorama unico!

Monte Canin visto dal jôf di montasio
Monte Canin visto dal Jôf di Montasio

Per una visita alla zona montuosa del Friuli vi consigliamo di alloggiare in uno dei paesini della Carnia, dove potrete vivere la vera atmosfera carnica, quella dove la lingua Friulana viene ancora parlata e coltivata attivamente dai pochi abitanti rimasti!

Cosa vedere in Friuli: Aquileia

Tornando a valle non si può non menzionare Aquileia. La città, nonché capitale dell’Impero Romano, ha conservato nel corso dei secoli i reperti risalenti all’epoca romana.

Non perdetevi il museo, ricco di cimeli e oggetti con oltre 2000 anni di età ed una passeggiata tra le rovine delle città antiche.

Palmanova, la città stellata

Sempre parlando di città antiche, ma avvicinandoci ai giorni nostri, bisogno assolutamente menzionare Palmanova, città medievale celebre per la sua cinta muraria a stella.

San Daniele del Friuli e le specialità del territorio

Una lista di cose da vedere in Friuli Venezia Giulia non si può dire completa se manca una menzione a San Daniele del Friuli. Meta irrinunciabile per gli appassionati dei viaggi gastronomici. Qui infatti viene realizzato il celebre prosciutto e organizzate visite guidate, con degustazione, ai migliori prosciuttifici della zona.

Vicino San Daniele si trovano anche due tra le città più colpite dal sisma del 1976: Venzone e Gemona. I due borghi, rinati dopo la catastrofe dello scorso secolo, meritano sicuramente una visita.

Infine sempre per la notorietà gastronomica, vi segnaliamo Sauris e il suo magnifico lago.

Cividale del Friuli e il Ponte del Diavolo

Nella nostra lista di cose da vedere in Friuli non poteva mancare il ponte più celebre della regione: il Ponte del Diavolo a Cividale. Un ponte che si narra fosse impossibile da costruire al punto che fu necessario l’intervento del diavolo il quale, per l’opera, chiese in cambio l’anima del primo pedone che lo avrebbe attraversato! Oltre al ponte del diavolo a Cividale potrete ripercorrere la storia dell’occupazione longobarda nella zona, testimonianza che ha garantito alla città il titolo di patrimonio UNESCO.

Il lago di Barcis

Nel Pordenonese raccomandiamo una visita al lago di Barcis, un lago artificiale dalle acque color smeraldo. Assolutamente da percorrere è la via del Cellina che inizia proprio in prossimità del lago. E’ una via molto scenografica, caratterizzata da forre, canyon e strapiombi e nella quale potrete anche fare una passeggiata su un ponte tibetano!

Barcis
Il lago di Barcis

Pordenone

Ovviamente, sebbene non sia una città al pari di tante altre bellezze italiane, non potevamo esimerci dal menzionare la nostra Pordenone. Una città raccolta, ma nel suo piccolo molto scenografica. Prendetevi un pomeriggio per passeggiare nelle sue vie principali e perdervi tra i palazzoni storici che le circondano!

campanile di Pordenone
Campanile di Pordenone

Conclusioni

Il Friuli è quindi, al pari delle altre regioni italiane, una zona ricca di luoghi interessanti. Per questo motivo, stilare la lista di cose da vedere in Friuli Venezia Giulia non è stato facile. Ovviamente abbiamo dovuto escludere molte peculiarità, come per esempio i vari itinerari dedicati alla grande guerra o la celebre diga del Vajont!

Speriamo tuttavia di aver suscitato in voi un po’ di interesse, ringraziamo Marica per lo spazio che ci ha lasciato e speriamo di vedervi presto nella nostra regione. In tal caso, fateci un fischio!


cose da fare in Italia

Ti è piaciuto il post?

Compila il form

Ricevi i nuovi articoli via mail e la guida in PDF

“+400 Cose da fare in Italia con (e senza) bambini”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.