Il percorso di fonte dell'Aquila a Bolognola

Situata in posizione centrale nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, Bolognola, in provincia di Macerata, conta circa 140 abitanti. Nel 2006 questo Comune è stato selezionato come luogo ideale per il reinserimento del camoscio appenninico. Andiamo a scoprire le caratteristiche di uno dei percorsi family friendly della zona: il sentiero di Fonte dell’Aquila.

Il paese di Bolognola è stato funestato da due valanghe, nel 1930 e 1934, commemorate con un monumento ai caduti. E’ stato anche gravemente colpito dal terremoto del 2016/2017, nonostante tutto però Bolognola ha sempre sorriso al turismo forte della sua posizione e della sua grazia.

Il borgo è infatti un piccolo gioiello di origine medioevale ed è costituito da tre curiosi nuclei: Villa da Capo, Villa di Mezzo e Villa da Piedi. Questi punti sono di aiuto per le partenze di alcune escursioni.

Fonte dell’Aquila: alla ricerca del maestoso rapace

Arrivati a Bolognola, all’altezza di Villa di Mezzo, si può parcheggiare gratuitamente ed addentrarsi alla scoperta del sentiero di Fonte dell’Aquila. Il percorso deve il suo nome alla fonte a trocche, che si trova alle pendici di Monte Sassotetto, e al rapace che ama volare su queste montagne.

Fonte dell'Aquila

Le caratteristiche del Sentiero Fonte dell’Aquila a Bolognola

Le prime indicazioni per raggiungere il sentiero si trovano all’ingresso del centro del borgo. Nella tabella che segue trovate tutte le informazioni utili per organizzare al meglio la vostra escursione:

Numero sentiero314
DifficoltàTuristico
Durata2 ore andata e ritorno
Dislivello300 metri circa
Lunghezza7 chilometri circa
Punto di PartenzaMonumento ai Caduti, Villa di Mezzo, Bolognola

Consigli Baby Friendly

Il sentiero Fonte dell’Aquila è fattibile per un primo tratto con il passeggino da trekking. La via dell’andata e del ritorno coincidono, si può quindi ipotizzare di lasciare il passeggino per poi recuperarlo al ritorno.

In alternativa per i bimbi piccoli è consigliato l’utilizzo dello zaino porta-bimbo. La camminata è indicata per i bambini dai 5 anni in su con qualche tratto caratterizzato da gradini in roccia e leggere salite.

Cosa mettere nello zaino

  • Giacca a vento
  • Parapioggia
  • Snack
  • Borraccia

Una volta arrivati alla fonte dissetatevi e guardate la felicità dei bambini nel bere l’acqua pura e fresca che sgorga. Si può sostare nello spazio adiacente la fonte mentre lungo il tragitto non ci sono veri e propri punti di sosta.

Inoltre dotatevi di scarpe da trekking ben allacciate, calzettoni lunghi e prudenza, sempre.

Consigli Pet Friendly

Questo sentiero è aperto agli amici a 4 zampe, si raccomanda di tenerli al guinzaglio, portare qualche biscottino e una ciotola per far dissetare anche loro alla fonte.

Accessibilità per persone con mobilità ridotta

Se non per un breve tratto iniziale, il sentiero non è idoneo alle sedie a rotelle. Si può comunque giungere fino al recinto dell’area del Camoscio.

Fonte dell'Aquila a Bolognola in provincia di Macerata

Un’escursione che affascina i bambini: tra aquile e camosci

Poco dopo l’inizio del sentiero c’è una tipica staccionata montana dove i bambini possono salutare le amiche mucche. Proseguendo sulla destra si arriva alla recinzione dove abitano i camosci, gli animali vengono portati in questa area per riprodursi.

Dopo circa 20 minuti di camminata si incontra la biforcazione Sentiero Natura/Fonte dell’Aquila.

Lungo il tragitto si può anche ammirare il borgo di Bolognola dall’alto. Salendo verso la fonte, quando il sentiero si fa più scoperto, inizia ad aleggiare la presenza dell’aquila. In realtà, purtroppo, incontrare il camoscio ed assistere al volo del rapace non è così scontato.

La gran parte del tragitto è in penombra, solo la parte finale è scoperta e permette di godere delle praterie ad alta quota con un affaccio sulla Gola del Fiastrone.

Arrivati alla fonte dissetatevi e godete di una piccola pausa.

A 150 metri si trova un punto panoramico sui Sibillini.

Ricaricate le energie vi aspetta il rientro sullo stesso tragitto. La Chiesetta di San Michele Arcangelo e la piazzetta di Bolognola sanciscono il vostro arrivo, scenario perfetto della vostra cartolina montana.

Vi segnaliamo la preziosa presenza del punto informazioni e un grazioso parco giochi per i bambini.

Se vi è piaciuto il nostro family outdoor visitate le nostre pagine social per restare aggiornati sul progetto #sibilliniforfamily e #iovivooutdoor.


cose da fare in Italia

Ti è piaciuto il post?

Compila il form

Ricevi i nuovi articoli via mail e la guida in PDF

“+400 Cose da fare in Italia con (e senza) bambini”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.